venerdì 24 ottobre 2014

Messa di vespiri in abruzzo... Star realms

CHE COS'E'? CHE COS'E' ? ...é una messa di vespiri! 
CHE COS'E'? CHE COS'E'?...é la messa di vespiri! 
CHE COS'E'? CHE COS'E'? é una messa di vespiri! 
DIMMI COS'E'? DIMMI COS'E'?...é la mia messa di vespiri! 

La radio passa una canzone degli articolo 31 che non sentivo più da almeno 15 anni, allungo il dito per cambiare stazione ma la nostalgia mi impedisce di concludere il movimento.
Fa freddo, un freddo cane, di quelli che ti si attaccano addosso ti penetrano nelle ossa e li ristagnano per giorni. 
Butto l'occhio sul display dell'auto e vedo che il termometro segna 4 gradi, io sono partito da Brescia con 27 ed il capo più pesante che ho con me è una maglietta a maniche corte stropicciata dai troppi chilometri percorsi.
Il navigatore vomita l'ultima indicazione: " tra 50 metri girare a destra su via Bolognà, la destinazione si troverà sulla destra".
Parcheggio e scendo senza troppa convinzione, guardo l'orologio che segna le 20:04. Nella mano destra ho gli attrezzi del mestiere mentre la sinistra si intrufola nella tasca dei pantaloni alla ricerca di un briciolo di calore umano, in  un tentativo che si rivelerà vano.
Arrivo al numero 30 con passo deciso e malcelando i brividi che mi percorrono dalla testa ai piedi come formiche in un formicaio sovraffollato.
L'insegna riporta "Acme fumetti" ma è spenta e pare non esserci nessuno.
Strano, molto strano, il ritrovo doveva essere qui mezzora fa... 
La strada è incredibilmente buia e fin troppo deserta per essere nel centro di Pescara.
Sento un imprecazione rotolare decisa fuori dalla finestra a forma di oblò di quello che sembra essere un pub per soli soci. 
Mi avvicino e noto che non c'è ne un'insegna ne la possibilità di guardare all'interno ma la mia attenzione cade su uno dei tanti disegni che percorrono le vetrate completamente oscurate. E' il disegno di una mano che sorregge un dado. Bene, devo essere nel posto giusto allora.
La porta d'ingresso è chiusa dall'interno e non mi rimane altro che bussare in maniera decisa. 
Sento dapprima rumore di una sedia pesantemente trascinata, seguita dal brontolare di passi ed infine silenzio. E' evidente che qualcuno mi stia scrutando dall'interno indeciso se aprire o meno la porta, percepisco il peso del suo sguardo indagatore che mi scruta dallo spioncino.
Probabilmente hanno un codice per la bussata che io non ho rispettato.
La porta si apre leggermente e un ragazzo, in quello che a prima vista sembra essere un abito da ufficiale inglese del 700 di colore nero, si affaccia e resta in silenzio.
Decido di ricambiare il suo silenzio e apro leggermente la mia borsa facendo intravedere  Alien frontiers, Co2 e un angolo di un alle porte di loyang. La porta si spalanca e io entro velocemente sempre più avido di calore.
"Ciao sono Gabriele" mi allunga la mano che stringo con forza. "birra?" dice indicandomi un frigo ricolmo di Beck's e Corona. E' evidente che sia un test, lo guardo negli occhi e gli dico "non avresti.." 
"rossa, bianca o nera" Taglia corto.
"Bianca per iniziare".
Sul tavolo c'è un hive con l'ape regina bianca quasi completamente circondata.
Il secondo ragazzo di fronte a Gabriele prende il suo ragno e lo sposta di 2 caselle verso destra, è chiaro che i test non siano ancora finiti per me.
Appoggio l'ottima birra sul tavolo e dico "mi ricordo male o il ragno  si spostava di tre mosse?"
Superato il test finale si inizia a fare seriamente, Gabriele prende uno stone age e lo appoggia davanti a me. "Ti va una sfida?" senza aspettare la risposta inizia ad apparecchiare il tavolo per una partita a 2 visto che l'altro ragazzo si tira fuori e dice "io vi guardo". Gabriele è un ragazzo simpaticissimo e tra una chiacchiera e l'altra scopro che ha vinto i master di quest'anno ed il campionato di Seasons su board game arena.
E' un giocatore navigato, sicuro di se ed aggressivo al tavolo... proprio il genere di giocatore che piace a me!

La sfida a Stone Age parte subito tesissima con lui che si concentra sul grano e sul far nascere nuovi lavoratori ed io che metto in cascina qualche buona carta e diversi attrezzi.
Grazie a qualche azzardo suo non supportato dai dadi (tira un 2-2-1 sulla raccolta del legno che gli costa ben 2 carte) mi porto leggermente in vantaggio e decido di giocare difensivo per il resto della partita rischiando il meno possibile. La partita finisce in una mezz'oretta e al conteggio dei punti lui arriva a 165 (un ottimo punteggio non c'è che dire, di solito io mi fermo a molto meno) mentre io ne inanello 176 (un vero record per me).
Da quel momento e fino alle 3 di notte proveremo altri giochi freschi freschi di Essen (pay dirty e un fillerino di cui non ricordo il nome) con molti ragazzi tutti molto simpatici e come da pronostico perderò tutte le altre partite.

Che serata!! Se passate da Pescara andate assolutamente alla sede della tana a conoscere Gabriele e gli altri!


Star Realms

2 - 6 giocatori (da il meglio in 2)

durata 20 minuti

meccanica del deck building

Vi lascio al video per la recensione e le regole del gioco
















Cinque Cetrioli

2-6 giocatori (fino ad 8)

durata 25 minuti

meccanica: Prese

vi lascio al video per la recensione e le regole del gioco



Nessun commento:

Posta un commento